Miglior prestito online garantito: descrizione, come fare per ottenerli

Indice dei contenuti

Prestiti online cosa sapere

I prestiti online sono una formula molto comoda per ottenere in poco tempo una somma erogabile da banche, privati autorizzati, o istituti di credito. Il prestito migliore in assoluto non esiste, in quanto bisogna trovare quello che fa davvero al caso nostro. Deve riuscire a soddisfare le nostre esigenze, e soprattutto dobbiamo capire in base alla categoria in cui rientriamo quale documentazione è richiesta. Per farlo, basta solo navigare un po’ sui siti ufficiali di ciascuna banca, dove inoltre potremo anche contattare degli operatori. Grazie anche all’uso di simulatori online di rate, potremo avere un preventivo a volte a costo zero e ricevere un quadro più ampio e specifico del piano di ammortamento. Oltre alla tessera sanitaria, e ad un documento di identità in corso di validità, dobbiamo anche presentare ad esempio cedolino della pensione, se pensionati, certificazione di invalidità o di disoccupazione, 730 o CUD. Busta paga in alcuni casi, in altri no. Spesso e volentieri alcuni documenti vengono richiesti se si tratta di finanziamenti di grande portata. Inoltre possiamo richiedere online o di persona, prestiti anche presso le Poste Italiane. Aprire addirittura un conto e avere delle carte di credito. Molto comoda, per costi molto ridotti, è la carta revolution attraverso cui richiedere un micro-prestito. Inoltre se le condizioni sono troppo stringenti, possiamo anche decidere di farci concedere un prestito da privati. In tal caso sarà più semplice accedere al credito. Ovviamente la pratica è assolutamente legale, in cui un privato o più mettono a disposizione parte del loro capitale e questo nel suo totale. Come si trattasse di un istituto di credito, si costituisce un piano di ammortamento, con un certo numero di rate, da rimborsare in un certo range di tempo.

Cosa sono i i piccoli prestiti veloci e come richiederli

I piccoli prestiti veloci fanno parte della classe dei prestiti personali, ma permetto una maggiore rapidità con cui vedremo accreditato il denaro sul nostro conto corrente. Si tratta di prestiti che agevolano molto chi ha bisogno di un aiuto economico tempestivo, per risolvere situazioni improvvise. La tempistica di solito è pari a circa 48 ore dalla concessione del prestito, ma può anche succedere che possano volerci solamente 24 ore di tempo, quindi un solo giorno. L’importo erogato , quello massimo, varia in base all’istituto di credito e alle sue condizioni. Ma possiamo dire comunque sia che di solito si va da circa 1.000 euro, fino ad una cifra massima di circa 30.000 euro.
Sia la cifra massima erogabile che le condizioni basilari per avere il finanziamento, variano molto in base alla banca a cui chiediamo il prestito. Questo è molto importante. Infatti alcuni istituti di credito richiedono anche dei requisiti alternativi rispetto al reddito percepito ogni mese. Ma anche TANTAEG, ovvero i tassi di interesse, variano a seconda delle diverse proposte di finanziamento, di banca in banca.

I piccoli prestiti rapidi, presentano la peculiarità di non essere dei prestiti finalizzati: questi tipi di prestiti non consentono di ricevere una certa somma di denaro, e poterla spendere come e quando desideriamo. Per quanto concerne i prestiti finalizzati, questi vengono elargiti direttamente al negozio dove noi andremo a spendere una determinata somma in denaro. Si deve acquistare un bene specifico, e la banca deve sapere quale sia e quale costo ha. Invece con un finanziamento che è rapido, non funziona così: noi possiamo avere la somma in denaro in prestito e spenderla come vogliamo. Inoltre non è necessario presentare alla banca alcun preventivo di spesa.


Online o di persona?

La richiesta di un prestito, di qualsiasi si tratti, può ad oggi essere fatta comodamente online. Basta avere la corretta documentazione e il modulo adeguatamente compilato, con tutti i dati richiesti. Eviteremo di doverci recare in una filiale bancaria, con il rischio di stressarci per il troppo traffico o per le lunghe attese. Inoltre i tempi di accredito del prestito, sono molto più ridotti, come anche quelli per il rifiuto o l’accettazione della domanda. Tantissimi istituti di credito e anche le Poste, offrono molto tipi di prestiti di piccolo importo finanziabili nel giro di pochi giorni.

Come fare se siamo cattivi pagatori?

Quando risultiamo dei cattivi pagatori o protestati agli occhi delle banche, non è facile poter richiedere un prestito. Ma molti non sanno che esistono delle formule studiate proprio per questo profilo di cliente. Bisogna semplicemente portare tutta la documentazione adeguata sfruttando la cessione del quinto. Questo strumento rappresenta una garanzia molto stabile per la banca, che trattiene un quinto del nostro stipendio a fronte del pagamento della rata del prestito ogni mese. Per questo motivo il cattivo pagatore, deve ad ogni modo dimostrare di guadagnare. Anche se c’è da dire che per quanto riguarda i tassi di interesse, questi risultano superiori rispetto a quelli applicati nel caso di altri prestiti normali.

Prestiti agevolati per studenti: cosa sapere

I prestiti richiesti dagli studenti fanno parte di una categoria speciale che rientra nella classe dei micro-prestiti o anche prestiti veloci, senza busta paga. La somma richiesta serve a pagare principalmente le tasse universitarie e la Banca stessa si impegna a farlo, passando direttamente per l’istituzione universitaria. A fare richiesta di un prestito di questo tipo, possono essere solo studenti che attestino di possedere l’iscrizione all’Università. I tassi di interesse sono molto bassi e spesso pari a zero, inoltre fissi. Questo significa che il piano di ammortamento previsto per il rimborso non considera affatto una variazione dell’importo da versare alla banca con cadenza mensile. La cifra rimane invariata, senza risentire in negativo o positivo dell’andamento di mercato. La busta paga non è un documento necessario, basta però documentare un contratto di lavoro, anche part-time. Per quanto concerne i tempi di rimborso di solito sono molto distesi, proprio per agevolare questa categoria speciale di clienti. Di solito la cifra massima erogabile è di 5.000 euro, anche se ogni banca presenta le proprie politiche, termini e condizioni. Proprio per questo motivo si consiglia di informarci dettagliatamente sulle aree dedicate ai prestiti, e chiedere un preventivo presso la propria banca. Sul mercato finanziario, sono presenti tantissime formule di finanziamenti, che tengono conto delle più disparate situazioni economiche.